Accesso refertazione online | Login | Non hai un accesso? Richiedilo ora!

Versione Italiano | English Version

Mycobacterium Tuberculosis - Analisi qualitativa

Infettivologia Molecolare
Mycobacterium Tuberculosis - Analisi qualitativa
Diagnosi molecolare delle infezioni da Mycobacterium tuberculosis mediante amplificazione genica (PCR)
 

L'infezione tubercolare é ancora oggi una causa importante di malattia con un minimo di 2 casi per 100.000 ed un massimo, in alcuni paesi in via di sviluppo, di 500 casi per 100.000 abitanti. Nell'uomo l'infezione primaria si stabilisce, di norma, per via inalatoria. Va anche detto, però, che il bacillo tubercolare può penetrare nell'organismo praticamente attraverso tutte le vie di infezione e che può localizzarsi in molti organi e tessuti, dove determinerà una serie di eventi che sono sostanzialmente sovrapponibili a quelli che si verificano nell'infezione polmonare. 

Le Metodiche Convenzionali 

La patologia da Mycobacterium Tuberculosis viene diagnosticata ricercando la presenza di germi acido-alcool-resistenti. La tecnica di colorazione di Ziehl-Nielsen é quella tuttora maggiormente seguita. Ulteriori esami colturali sono poi necessari per l'identificare del micobatterio. Si comprende bene, quindi, come lungo ed indaginoso sia l'iter diagnostico per l'infezione da M.Tbc. Inoltre, poiché il numero di micobatteri eventualmente presenti nei campioni biologici può essere molto basso, é facile intuire come, al contrario, molto alto sia il numero dei falsi negativi. 

Particolare risalto é dato attualmente all'utilità della PCR per l'identificazione del Micobatterio della Tubercolosi con i seguenti vantaggi: - rapidità diagnostica (2 giorni contro 1 mese) - aumentata sensibilità - diminuito rischio biologico - possibilità di porre in evidenza il micobatterio anche quando la sua concentrazione é minima; diventa dunque possibile la sua ricerca nel sangue e/o espettorato. Inoltre, mediante la amplificazione della regione 16s - 23s dell’ RNA ribosomiale, si ha la certezza di poter discriminare il Mycobacterium tuberculosis da altri Micobatteri e soprattutto questo è l’ unico sistema in grado di stabilire la presenza vitale del Mycobacterium.

Riepilogo informazioni sull' esame:

Gene Investigato:  

 Amplificazione: Regione IS6110 del genoma del patogeno

Metodica Impiegata:  

 Amplificazione genica (PCR) nested; rilevamento in gel di agarosio

Referto:  

 Report

Consenso informato:  

 Non necessario

Diagnosi Prenatale:  

 

  Tempi di risposta   Analisi Qualitativa: 3-4 gg (Prenatale); 4-7 gg (altri casi)
   Analisi Quantitativa: 8-10 giorni  



Campioni biologici su cui è possibile eseguire il test:

Prelievo ematico in EDTA

 2 ml

Lavaggio broncoalveolare

 

  Escreato

 

  Espettorato  

 

Conservazione: i campioni possono essere conservati a 4°C per 24 ore o a -80°C per tempi più lunghi.

 
Condividi su :